Modulo Magazzino

Le voci più rilevanti sono, in ordine di apparizione del testo:
- Carico magazzino
- Vendita al banco
- Scarico magazzino
- Codice a barre
- Stampa etichette
- Fidelity Card
- Anagrafica Articoli
- Scontistica
- Inventario


Carico di Magazzino

Il carico di magazzino avviene in un unica schermata, da cui possiamo:
- creare/codificare nuovi articoli
- caricare/aggiornare giacenze a magazzino
- accodare gli articoli per l’eventuale stampa delle etichette
Dopo aver selezionato il fornitore, è possibile digitare i codici, ricercarli per descrizione o utilizzare il codice a barre già presente sui prodotti (anche i codici a barre delle etichette dei fornitori possono essere utilizzati per creare un nuovo codice articolo).

I valori di vendita e di carico possiedono degli automatismi come:
- calcolare un ricarico fisso in base al fornitore
- inserire i prezzi di vendita già ivati
- utilizzare sconti multipli sul prezzo di acquisto

Durante il carico può essere inserita l’ubicazione del magazzino per i nuovi prodotti e associare gli articoli ad una categoria.
Alla fine del carico è possibile stampare una distinta su carta.


Vendita al banco

Con la vendita al banco è possibile operare velocemente lo scarico di magazzino e l’eventuale emissione dello scontrino fiscale.

Utilizzando un lettore di codici a barre (in emulazione tastiera, oppure seriale) l’operazione è semplice, oppure è possibile selezionare il prodotto per codice interno oppure per descrizione (con ricerca mista). In base ai permessi assegnati all’utente è possibile cambiare anche i prezzi e gli sconti alla vendita. Oltre al cliente Generico è possibile vendere ad un cliente fidelizzato (con punti ad incremento, o scontistica particolare, definita da parametri esterni).

Essendo prediletto l’utilizzo della tastiera con il semplice F3 o F12 è possibile rispettivamente scaricare il magazzino, oppure scaricare e stampare lo scontrino. E’ disponibile la gestione del resto e dei tipi di pagamento (contanti, carte di credito, assegni, etc…) fino ad 8 diversi. Su alcune tipologie di registratori di cassa è possibile stampare anche i dati (configurabili) della fidelity card, oppure stampare dei riassunti da fornire al cliente su stampantine non fiscali specifiche (come le NEOS della Custom).

Durante la vendita sono disponibili funzioni di ricerca dei prodotti equivalenti (quando manca un prodotto specifico) con la relativa previsione di arrivo.
Ogni vendita registra molti dati, tra i quali anche l’operatore che effettua la vendita. Gli operatori, per velocizzarne il cambio, possono essere dotati di apposita card che può essere passata sul lettore.
In caso di reso è possibile ricaricare la merce a magazzino, oppure gestire lavorazioni aggiuntive (come le riparazioni) e/o un conto del cliente ed i suoi acconti.

Si possono fare fatture da scontrino da consegnare direttamente al cliente.

La vendita al banco è un particolare tipo di scarico del magazzino, nel modulo documenti è qundi previsto una casistica di movimenti possibili, che possono essere ampliati a piacimento.


Codici a Barre

E’ possibile collegare un lettore di codici a barre al sistema sia in emulazione della tastiera (che in pratica simula la pressione dei tasti) oppure di tipo seriale: quest’ultimo viene però convertito dal programma e viene considerato, ai fini pratici, anch’esso una emulazione tastiera.

Gestione Negozio è in grado di gestire enne codici a barre associati allo stesso prodotto, oppure di utilizzare direttamente il codice a barre del fornitore o un incrocio di questi: durante l’attività è Gestione Negozio che è in grado di riconoscere se viene letto un codice a barre oppure è stato digitato un codice interno.

Mentre la stampa da parte del programma dei codici è in formato EAN13 (oppure in UCC/EAN-128, utilizzato per la tracciabilità dei prodotti), i codici a barre dei fornitori possono essere in diverso formato: in realtà la capacità di lettura dei diversi codici è in funzione del tipo di lettore utilizzato e quindi a prescindere dal programma.
Ogni volta che viene creato un articolo ad esso è automaticamente associato un codice a barre EAN13 (quindi di 12+1 cifre): è possibile configurare le cifre iniziali per rispettare eventuali utilizzi in ambito di distribuzione dei prodotti richiedendo all’ente preposto di fornire tali codici. Nel caso siano utilizzati più magazzini è possibile differenziare la parte iniziale del codice per poter gestire passaggi di merci da un magazzino all’altro.

Se viene utilizzato al posto dell’EAN 13 il codice a barre UCC/EAN-128 (utilizzato per la tracciabilità dei prodotti) è possibile far interpretare tale codice in modo nativo (se il lettore fisicamente è in grado di farlo) oppure configurando le specifiche che il fornitore utilizza.
Ovviamente il codice UCC/EAN-128 stampato da Gestione Negozio è automaticamente interpretato (si ricorda che all’interno del codice UCC/EAN-128 sono presenti dati come il numero del lotto, la data di scadenza del prodotto,etc…).


Stampa etichette

Gestione Negozio prevede la possibilità della stampa di etichette personalizzabili dei prodotti con un codice a barre in standard EAN 13, oppure se attiva la gestione lotti anche in UCC/EAN 128 (lo standard per la distribuzione). Durante il carico viene automaticamente generata la coda di stampa (anche di più carichi) che può essere effettuata in un secondo tempo.

La stessa lista permette anche di stampare etichette in modo estemporaneo, in quanto tale lista non incide minimamente sulle quantità a magazzino.

Sono definibili enne impostazioni diverse di etichette, che possono essere stampate anche su normali stampanti A4 utilizzando gli appositi fogli adesivi pre-tagliati, oppure è possibile utilizzare specifiche stampanti per etichette singole.

A livello di anagrafica articolo è possibile disabilitare l’accodamento dell’etichetta nella coda di stampa, in modo che durante il carico non vengano stampate etichette inutilmente.


Fidelity Card

Per quanto concerne i clienti fidelizzati, è possibile attribuire diverse categorie al fine di differenziare il calcolo dei punti (se utilizzati), o semplicemente di gestire sconti particolari in base al cliente.

La fidelity card può presentarsi in diverse modalità (per assurdo potrebbe non esistere se il cliente è conoscibile sotto altra forma, ad esempio per diretta conoscenza): come una card che presenta un nome ed un codice; una card con codice a barre;una card magnetica (in questo caso è necessario uno specifico lettore).


Scontistica

Oltre ad avere la possibilità di definire il ricarico per il fornitore, sul lato cliente invece è possibile avere una gestione sia di listini particolari che prezzi sia a livello di singolo prodotto, di categoria e con la configurazione di listini speciali.

Nel programma la gestione dei listini è sia a livello di cliente che di prodotto. In quest’ultimo caso invece di memorizzare l’effettivo prezzo, Gestione Negozio memorizza la variazione percentuale che consente in fase di modifica dei prezzi di vendita una rettifica automatica di tutti i listini collegati: questa modalità semplifica la manutenzione dei listini, pur rimanendo valida la possibilità di gestione di prezzi fissi, indipendenti dalle variazioni dei prezzi di listino principale.


Articoli

L’anagrafica degli articoli permette di associare ad un prodotto tutta una serie di valori e parametri che ne permettono un uso gestionale in certi casi un po’ atipico.

Ogni articolo ha associato uno o più codici a barre, una serie minima di 15 listini (sconti) differenti di vendita, diversi prezzi di acquisto (in base al fornitore), i classici punto di riordino e scorta massima , la possibilità di visualizzare velocemente la situazione dei magazzini, dei movimenti dell’articolo e dei lotti (e scadenze) ad esso associati.

Una mini distinta base permette di scaricare tutta una serie di prodotti quando l’articolo è movimentato alla vendita. Nel caso sia necessari gestire una correlazione fra articoli (articoli alternativi o similari) è possibile definire quali essi siano.

Con un particolare automatismo è possibile far si che richiamando un certo prodotto vengano aggiunti al documento che si stà producendo tutta una serie di altri prodotti (con parametri impostati dall’utente).

Nel caso si voglia gestire taglia e colore , è possibile definire quali siano le tabelle interessate (associate quindi ad un codice detto “padre”).

Per ogni articolo è possibile definire tutta una serie di schede tecniche (importabili oppure creabili direttamente) o semplicemente la foto del prodotto.

Infine, per eventuali esigenze del cliente, ci sono 10 campi a cui è possibile dare un nome in base allo scopo che serve il cliente.


Mini distinta base

Mini distinta base (gestione sconti tipo 3X2)
Tra le particolarità del programma esiste la possibilità di definire in anagrafica articolo uno o più componenti. Tali componenti non sono altro che altri articoli dell’archivio. Dicendo al programma quale è la quantità di ogni articolo componente che compone il codice “padre” (e tale quantità può essere definita sia come moltiplicazione che divisione), durante la vendita Gestione Negozio scaricherà automaticamente dal magazzino la corretta quantità di articoli componenti. Tale scarico è ricorsivo, quindi se uno o più componenti è a sua volta un articolo composto avverrà lo scarico dei sottocomponenti: tale ricorsività è illimitata (e quindi a discrezione dell’utente).

Con un approccio simile, è possibile gestire la casistica del 3×2. Nella maschera della vendita (se abilitato in configurazione) quando viene passato uno stesso codice più volte viene verificato se nella scheda anagrafica del prodotto sotto la voce “listini” è presente un diverso valore in base alla quantità. In caso affermativo i diversi prodotti sono accorpati in un’unica voce e viene proposto il valore corretto: in pratica è come se venisse gestito un articolo virtuale (che in realtà non esiste) che è composto di più volte dell’articolo base.


Inventario & Statistiche

Permette di fare l’inventario fisico in un paio d’ore per ogni 100mq e di comparare i dati fisici del magazzino con quelli del computer per avere una situazione completa ed il controllo del magazzino.

La valorizzazione del magazzino è per i classici:
- Costo medio
- Costo ultimo
- LIFO (L’ultimo pezzo entrato è il primo che esce)
- FIFO (il primo pezzo entrato è il primo che esce)

All’interno del programma sono disponibili, oltre alle liste di controllo, anche delle statistiche personalizzabili in base al cliente:

- Liste statistiche
Tali liste sono personalizzabili con un semplice file di testo che permette di determinare le tabelle interessate (con i loro incroci) ed i filtri di selezione specifici. Ognuna è visualizzabile a video e poi stampabile come si presenta a video oppure con uno specifico report.
Tutte le stampe del programma (eccetto la stampa delle etichete) sono visualizzabili in anteprima ed esportabili nei formati tipici (come Excel, PDF, Word, etc…).

- Statistiche in Excel
Gestione Negozio utilizza una tabella che memorizza i movimenti effettuati (carichi, vendite,etc..) unica e quindi già in un formato assimilabile a quello dei tipici Datawherehousing. Questo permette di avere, in modalità tabella pivot, i dati in formato MS Excel. In pratica aprendo un apposito file di Excel è possibile interrogare i dati informato testuale e/o con grafici modificando i campi di interrogazione con dei semplici click del mouse.

Menù Principale   Carico Magazzino   Anagrafica Fornitori   Lista per Inventario   Vendita al Banco   Elenco Carico   Impostazione Etichette   Tabella Categorie   Coda di Stampa Etichette  
Web Agency delmiele